pantera nera
GEAPRESS – Due Pantere nere (ovvero la forma melanica del Giaguaro) inseguite da due uomini a bordo di una imbarcazione.

I fatti sarebbero successi nello Stato del Mato Grosso, ma sull’esatta collocazione dei luoghi vi è ancora incertezza. Di certo, una delle due pantere, forse la madre con il giovane, è morta affogata dopo essere stata più volte colpita da una vanga metallica.

In un primo tempo il povero animale, dopo avere subito i colpi inziaili, sembrava essere riuscito ad allontanarsi. L’imbarcazione, però, punta nuovamente verso la pantera che sembrava indirizzarsi verso alcuni massi emersi. La seconda serie di badilate è questa volta fatale. Il povero animale immerge sempre più la testa sott’acqua, finchè non  riesce più a controllare i suoi movimenti. Una morte atroce, per affogamento, voluta da due soggetti che si sta ora cercando di individuare. Un animale inerme, che ha subìto senza alcuna possibile di difesa  i colpi di vanga, fino a morire inalando l’acqua del fiume.

Dopo la divulgazione nei media, il filmato ha provocato l’indignazione dell’opinione pubblica. In Brasile si sottolinea  la protezione che la legge riserva al Giaguaro. Inserito nella lista rossa dell’IUCN, è una specie considerata in condizioni critiche dall’IBAMA, l’organismo statale brasiliano che si occupa anche della salvaguardia della fauna selvatica.

Il grave fatto sarebbe avvenuto nella zona del Pantal, la più grande zona umida al mondo. Un’area, almeno quella del Parco Nazionale, ove si registra una delle più alte densità di Giaguari. Secondo l’IBAMA, però, il luogo dove è stato ucciso il felino, potrebbe trovarsi nella zona del fiume Tapajós, in Amazzonia.

Sul web, intanto, si è aperta la “caccia”. In molti, infatti, vorrebbero individuare i due personaggi e punirli severamente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati