GEAPRESS – Subito verificate, riferiscono dall’ENPA di Roma. E’ bastato documentare in strada le numerose segnalazioni pervenute. Botticelle al trotto, in violazione sia del Regolamento comunale di Tutela Animali oltre che di quello sui Veicoli non di Linea. Le botticelle delle tante polemiche di Roma, dovrebbero andare solo al passo, ed invece correvano. Anzi, sottolineano dall’ENPA romana, i loro cavalli trottavano.

Per i titolari della licenza è così scattata  una sanzione amministrativa per la violazione del primo regolamento e sospensione della licenza per il secondo. In tutto trecento euro e tre mesi di sospensione. Due dei sei vetturini, però, sono recidivi. Per entrambi la sospensione sarà di sei mesi. Se poi uno dei sei verrà “pizzicato” nel periodo di riposo forzato, sarà a tutti gli effetti considerato abusivo.

Le proteste dei cittadini erano pervenute in maniera pressante. Romani ma anche turisti. Già in più occasioni le lagnanze erano state esposte in alcuni video pubblicati su You Tube. Le Guardie Zoofile dell’ENPA di Roma, guidate da Claudio Locuratolo,  hanno  così documentato e verbalizzato le numerose violazioni. Il plico è stato poi consegnato al Dirigente incaricato del Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale, Ufficio “Veicoli non di Linea”. I controlli sono avvenuti questa estate. Dall’Ufficio di Roma Capitale alla notifica, per la quale  è già stata incaricata   la Polizia Municipale.

Forse però qualcosa sta ora iniziando a cambiare. Secondo il comunicato dell’ENPA, alcuni guidatori di botticelle starebbero richiedendo la licenza di taxi. “Un fatto auspicabile – commentano da ENPA – sia per i cavalli che per il trasporto pubblico, del quale Roma ha grande bisogno“. L’ENPA auspica ad ogni modo una attenta verifica del rispetto della normativa comunale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati