pettirosso colla
GEAPRESS – Era accaduto l’anno scorso ad una civetta a Cadibona (SV) e ad un Codirosso spazzacamino ad  Albissola Mare (SV). La prima venne liberata dopo mesi di lavaggi, mentre il secondo è ancora in cura presso la Protezione Animali a Savona; bisognerà attendere la ricrescita di piume e penne. Entrambe erano state vittime della colla per topi.

Nei giorni scorsi è stata la volta di un bellissimo pettirosso, trovato da una donna a Borghetto S. Spirito (SV) e consegnato alle cure dei volontari ENPA di Pietra Ligure. Le su condizioni, però, erano talmente gravi che è morto poco dopo.

La colla per topi ed insetti – riporta l’ENPA di Savona – è un metodo barbaro per eliminare animali non graditi, che vi rimangono intrappolati e sono destinati a morire lentamente ed atrocemente di fame e sete. Ma la trappola, purtroppo di libera vendita, malgrado la Protezione Animali ne chieda da tempo il divieto, non uccide solo l’animale bersaglio ma innocui gechi, pipistrelli, farfalle, uccelli e qualsiasi essere vivente che abbia la sventura di venirne a contatto“.

La Protezione Animali specifica inoltre come occorrano numerosi lavaggi con solventi per liberare gli animali dalla micidiale colla, che rovina irrimediabilmente penne e piume. Occorre attenderne la ricrescita naturale, quindi mesi di calvario per il volatile e tanto tempo dei volontari.

L’ENPA rilancia i suoi appelli, ai Comuni perché vietino la vendita della colla per topi, alle drogherie e supermercati perché non la vendano, ai cittadini perché non la acquistino e non la usino; è infatti una miscela di polibutilene e poliisobutilene, la cui “scheda di sicurezza” non sarebbe tranquillizzante neppure per gli umani; esistono infatti metodi incruenti ed efficaci per tenere lontani i topi dai luoghi abitati, senza dover  condannare loro ed altri animali ad una morte atroce.

L’associazione s i dichiara stufa di dover assistere all’agonia spaventosa procurata ad animali indifesi da persone insensibili che, se verranno individuate, saranno denunciate alla Procura della Repubblica per maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati