mastino napoletano occhi
GEAPRESS – Un cascinale abbandonato. Questo il tono di quanto segnalato all’Associazione Europea Operatori di Polizia di Biella che stamani, all’interno di quell’edificio, avrebbe rinvenuto ben undici cani Mastino napoletano.

Il tutto nel biellese, ma di più allo stato non è possibile riferire. I Servizi Veterinari dell’ASL territorialmente competente devono ancora rilasciare la relazione  e pertanto, prima di riferire di ipotesi di maltrattamento, bisogna attendere. Anzi, sembra che nel corso del sopralluogo siano state espresse ipotesi non proprio convergenti.

Stante i primi documenti e le indiscrezioni circolate, sarebbe stata notata la mancanza di acqua e complessivamente gli ambienti forse non adatti. Tutto da accertare, ovviamente, come le patologie paventate agli occhi ed alla pelle, oltre che di animali smagriti e parassitosi.

A quanto pare i proprietari dei cani si sarebbero dichiarati disposti a cederli. Forse altri problemi potrebbero avere aggravato una situazione che parrebbe fare riferimento anche ad alcuni cani iscritti ad associazioni di settore. Le Guardie AEOP sono però intenzionate ad andare avanti. “La situazione è ancora in evoluzione – ha dichiarato a GeaPress Valerio Vassallo, Responsabile piemontese della Lega Italiana Vigilanza – ma contiamo di relazionare il tutto al Magistrato, nella speranza che i cani possano essere dati in adozione“.

Da verificare anche il fatto che i poveri animali siano stati iscritti ad esposizioni canine. L’AEOP, intanto, ha chiesto farmaci specifici per la rogna, antiparassitari oltre che l’esigenza di attuare la profilassi contro la filarosi.

Ad intervenire, oltre ai Veterinari ASL, anche i Carabinieri e la Polizia Locale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: