gatto
GEAPRESS -Un vicenda che riempì le pagine dei giornali e che approda ora al Tribunale di Bergamo.

Un uomo accusato di maltrattamento e uccisione di animali, ma l’ENPA ricorda quanto sarebbe emerso nel corso delle indagini ovvero di gattini individuati attraverso le inserzioni sul web relative a richieste di adozione. Una volta riuscita ad avere la custodia del povero animale, si sarebbe messa in campo una procedura particolarmente efferata. L’ENPA, in particolare, riferisce di sevizie e foto che, a fatto compiuto, sarebbero state inviate alle stesse persone che avevano affidato il micio.

Se l’imputato dovesse essere riconosciuto colpevole dei reati contestati – ha dichiarato la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi – auspico una condanna al massimo della pena con tutte le aggravanti del caso“. La Protezione Animali ha annunciato che presenterà richiesta di costituirsi Parte Civile.

Le indagini vennero seguite dal NIRDA, il Nucleo del Corpo Forestale dello Stato incaricato delle repressione dei reati di maltrattamento di animale.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati