gattino
GEAPRESS – Si stanno moltiplicando le segnalazioni che giungono alla sede centrale di AIDAA dal paese di Banzi in provincia di Potenza dove negli ultimi mesi sono stati ritrovati morti numerosi cani e gatti presumibilmente avvelenati.

Da qui la decisione dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente di mettere una taglia di 4.000 euro sulla testa del responsabile o dei responsabili della morte degli animali di Banzi.

La taglia si rende necessaria per snidare questi delinquenti – dichiara Lorenzo Croce presidente di AIDAA – non è infatti più tollerabile quello che accade a Banzi dove decine di cani e gatti sono stati rinvenuti morti per strada, il rischio che la strage possa ripetersi è dietro l’angolo quindi chiediamo a chi sa di parlare e di farlo subito per poter identificare e denunciare questi delinquenti comuni“.

La taglia sarà pagata a chi aiuterà a individuare e far condannare in via definitiva con la propria testimonianza diretta i responsabili degli avvelenamenti o comunque della morte degli animali di Banzi. Per segnalazioni via mail direttivo.aidaa@libero.it, oppure telefonando al 3479269949.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati