cagnatta violentata
GEAPRESS – Sta meglio la cagnetta Frittella, protagonista di una drammatica storia di abusi sessuali. Ne da comunicazione la sezione di Aversa della Lega Nazionale per la Difesa del Cane che ricorda come i responsabili siano ancora ricercati dalle Forze dell’Ordine. Su di loro grava la denuncia della Lega Difesa del Cane che dallo scorso gennaio, quando si è scoperto l’incredibile caso, si è preso cura del povero animale

Per prima cosa – afferma la Lega Difesa del Cane – rassicuriamo tutti coloro che, in ogni parte d’Italia, si preoccupano dello stato di salute della cagnolona. Come pubblicato nell’aggiornamento del 18 febbraio sulla Pagina Facebook nazionale di LNDC e sui post quasi quotidiani, sempre corredati da foto e anche da un video, pubblicati dalla sezione di Aversa, la dolce Frittella sta sempre meglio.”

Fisicamente il cane si è ripreso quasi al cento per cento” – racconta Emma Gatto, presidente locale LNDC, che accudisce personalmente, aiutata da volontari fidatissimi, giorno dopo giorno la vittima di tanta cattiveria umana. “Sabato scorso Fritty, il vezzeggiativo con cui la chiamano, è stata sottoposta a un’ulteriore visita medica e a un’ecografia che ha dato risultati positivi superiori alle aspettative. Le lacerazioni interne sono praticamente cicatrizzate. Ma non è tutto. Dopo un mese di costanti cure e alimentazione ad hoc, anche le parti maggiormente lese del suo corpo sono tornate alla normalità e non c’è più traccia di perdite ematiche. Frittella ha ripreso a camminare e va beata in passeggiata. Quello che non ha ancora completamente superato è il trauma psicologico. Inizialmente quando una persona le si avvicina rinserra la coda tra le gambe e si accuccia per terra cercando di farsi il più piccola possibile. Poi pian piano accetta le coccole e le carezze che non le vengono fatte mancare. Ma Emma Gatto, che è supportata dai consigli di un esperto del comportamento animale, non dispera che la piccola, seppur lentamente, recuperi la fiducia negli esseri umani verso i quali era sempre stata molto socievole. E ha assicurato che Frittella, per evitarle ogni possibile sconvolgimento rimarrà per sempre con lei. Inoltre, per dare notizie e aggiornamenti sullo stato della cagnolina, i volontari LNDC di Aversa hanno creato un Gruppo pubblico su facebook che hanno chiamato “Amici di Frittella” dove tutti potranno seguire l’evolversi della storia di questa dolce creatura a quattro zampe”.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ringrazia tutti coloro che si sono prodigati per questo caso tanto grave quanto triste ma auspica che non si mettano più in atto, ingiustamente, per questo come per altri casi, azioni screditanti nei confronti di chi con tanti sacrifici, quotidianamente, salva la vita degli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati