carabinieri avvelenamento
GEAPRESS – Un nuovo caso di avvelenamento che, stante quanto riportato dal Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Avellino, sarebbe avvenuto a causa di dissapori tra vicini di casa.

Il presunto responsabile, denunciato nella giornata di ieri  a conclusione delle indagini, dovrà rispondere dell’accusa di uccisione di animali.

I  Carabinieri sono subito intervenuti appena informati dei fatti. Il corpicino del piccolo meticcio, è stato avvolto in una coperta ed inviato all’Istituto Zooprofilattico. Nei luoghi anche i Veterinari ASL, mentre l’Istituto Zooprofilattico avrebbe già confermato l’ipotesi avvelenamento.

In maniera furtiva, riferisce il Comando Provinciale di Avellino, al cagnetto sarebbe stato somministrato del cibo contenete una sostanza letale.

Già avvenuto il deferimento in stato di libertà, così come prevede la legge, del presunto responsabile alla Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo. Ad intervenire  il Comando Compagnia di Mirabella Eclano e la Stazione di Pratola Serra, in provincia di Avellino.

L’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, è avvenuta nell’ambito dei servizi di controlli del territorio finalizzati a garantire sicurzza e rispetto della legalità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati