GEAPRESS – Il Comune di Asolo, in provincia di Treviso,  con una nota ha comunicato  di aver annullato la serata in onore di Herman Nitsch, nel corso della manifestazione era previsto il conferimento, al cosiddetto artista, della cittadinanza onoraria.
La decisione assunta dall’Amministrazione comunale è stata presa per motivi di ordine pubblico, non per etica o pudore!

Questura e Carabinieri avevano ripetutamente segnalato al Comune il pericolo di problemi di ordine pubblico durante il conferimento dell’onorificenza, Nitsch usa animali durante le sue performances da macellaio.

La mostra dedicata a Nitsch inaugurata oggi è inserita nei percorsi della Asolo Art Film Festival, il conferimento dell’onorificenza era previsto per domani 5 settembre.
L’Associazione 100% animalisti ha tappezzato i muri di Asolo con manifesti contro l’artista-macellaio (vedi foto).

Com’ è possibile che gli organizzatori della mostra e del festival, i consiglieri comunali ed il Sindaco abbiano ritenuto meritevole di mostra ed onorificenza un individuo che basa la sua “espressione artistica” sulla morte e sulla sofferenza? Cosa ne pensano i cittadini di Asolo?

Nel 1998 durante la “sei giorni degli orrori” Nitsch ha  macellato e sviscerato tori, pecore e maiali, li ha crocifissi; ha dipinto col sangue su stoffe bianche. Ha  fatto processioni con attori ed animali macellati. Mangiava e distribuiva cibo (a pagamento) durante gli squartamenti. Faceva sguazzare modelle e persone in ettolitri di sangue.
E’ questo il motivo per cui l’Amministrazione comunale vuole conferirgli la cittadinanza onoraria? Come Cittadini di Asolo c’è da sentirsi offesi ed umiliati!

(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).