GEAPRESS – Arrestati, ovviamente non in Italia, dove i trafficanti già più volte denunciati continuano la loro attività. Un regalo poco desiderabile, quello annunciato appena due anni addietro, in periodo natalizio, con la nuove legge cuccioli che promise pene severe per i trafficanti di cuccioli. In Inghilterra le cose vanno diversamente. Non solo perché i due trafficanti sono stati arrestati e rilasciati, in attesa di giudizio, solo dietro pagamento di cauzione. Sono diverse le stesse tratte utilizzate.

Circa 1000 cuccioli la settimana, non via terra ma via mare. Non dall’est Europa ma dall’ovest, ovvero dall’Irlanda. Da quando in quel paese è entrata in vigore la nuova legislazione in tema di allevamenti di cuccioli, le strutture autorizzate sono state in realtà meno della metà. In alcuni casi anche piccoli allevamenti visto che, come in Italia, bastano poche fattrici per essere definiti tali. Condizioni di benessere, finite sotto ai tacchi.

Cagnolini denutriti, affetti da rogna e da altre malattie. Le autorità irlandesi, collaborano. Recentemente, infatti, alcuni sequestri sono avvenuti proprio a Dublino. I “carichi” che però sfuggono ai controlli, raggiungo la vicina Inghilterra, via nave, ovviamente.

Le condizioni dei cani, a leggere le cronache locali, non sono dissimili dai nostri sequestri. Solo che da quelle parti le pene sembrano esserci. Arrestati e liberati dietro cauzione. Impensabile per l’Italia, dove al di là di facili slogan, mai nessun arresto in flagranza sarà possibile. Lo stesso dicasi per le condanne. I tempi di reclusione previsti sono, nella stragrande maggioranza dei casi, meramente teorici, essendo ben al di sotto della soglia di punibilità.

L’ultimo sequestro di cuccioli, comunica la RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals), è avvenuto a seguito di una propria investigazione, appena mercoledì scorso. 87 piccoli cani, di cui quattro deceduti. Erano stipati all’interno di alcuni secchi (vedi foto RSPCA) sistemati ai piedi del sedile anteriore di un automobile. Bull dog francesi e vari terrier. I due presunti trafficanti, un uomo e duna donna, sono stati arrestali. Sono stati poi rilasciati dietro pagamento di una cauzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati