gatta savona
GEAPRESS – Centrato da un fucile ad aria compressa nel balcone di casa. E’ successo ad Albissola Marina in provincia di Savona ed a nulla è servita la corsa della proprietaria in un ambulatorio veterinario.

Il povero gatto è stato trovato sanguinante sul pavimento.

Della ricerca del responsabile, che avrebbe potuto ferire anche persone, si stanno occupando le guardie zoofile volontarie dell’ENPA e la locale Polizia Municipale.

Intanto la Protezione Animali, nel fare il bilancio delle conseguenze dei botti di fine d’anno, ringrazia i Comuni che li hanno vietati e le sempre più persone che hanno rispettato il divieto o deciso di non usarli nei Comuni in cui erano consentiti. Tutto, seocndo l’ENPA, ha contribuiti a ridurre notevolmente incidenti alle persone ed agli animali, a parte i numerosi cassonetti dell’immondizia incendiati.

A Savona i volontari dell’ENPA erano intervenuti la mattina di capodanno in via San Lorenzo per recuperare un gatto ancora terrorizzato, fuggito da casa per lo spavento procuratogli dagli scoppi; ma il giorno dopo sono riusciti a riconsegnarlo ai proprietari che dalla notte di San Silvestro lo stavano cercando.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati