maltese
GEAPRESS – E’ stato affidato alle cure della LAV di Verona il cagnolino di varietà “maltese”, sequestrato dalla Polizia Locale di Albaredo d’Adige.

Stante quanto riportato dalla LAV di Verona un uomo avrebbe tenuto il cagnolino di circa 9 anni, al chiuso di un appartamento con le tapparelle completamente abbassate e le finestre chiuse. Il tutto, da almeno un anno e mezzo.

L’animale, riferiscono gli animalisti, viveva nella sporcizia, tra i propri escrementi e cumuli di immondizia. Impossibile per lui potere vedere la luce del giorno. Immerso, senza mai essere portato all’esterno, in un costante fetore nauseabondo.

La Polizia Locale, intervenuta a seguito di un episodio sconcertante che ha coinvolto un secondo cane di proprietà dell’uomo e su cui le Autorità stanno indagando, ha trovato il povero maltesino con il pelo completamente imbrattato di escrementi, le unghie lunghe e arrotolate su se stesse, depresso e impaurito.

Il cane è stato consegnato alla LAV di Verona, che sta provvedendo alle cure veterinarie necessarie, e l’uomo affidato ai Servizi Sociali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati