GEAPRESS – Per bere avevano solo una sorta di bacinella di plastica con poca acqua sporca. Il pavimento, invece, era imbrattato di urine recenti e rapprese. Sporcizia diffusa ed un barattolo di cibo per cani, vuoto. Il tutto all’interno di un casello ferroviario occupato in maniera abusiva da due persone.

Tre cani, di cui due cuccioli, sono stati per questo sequestrati dalle Guardie Zoofile dell’ENPA di Acqui Terme alla vigilia di ferragosto. Le Guardie, guidate dal capo Nucleo Piero Rapetti, hanno altresì rilevato i pericoli igienico sanitari che potevano generarsi da quel luogo. Questo anche alla luce delle alte temperature di questi giorni. Nessuno dei cani era altresì provvisto di microchip, mentre quanto meno improbabili da rispettarsi, le minime condizioni di benessere soprattutto per i due cuccioli che dovevano condividere lo spazio ridotto e sporco con il cane di grossa taglia.

Grazie alla disponibilità del Sindaco di Acqui Terme, veniva disposto l’immediato trasferimento dei due cani presso la struttura del canile comunale dove, i due cuccioli, sono ora disponibili per l’adozione. Si tratta di un maschio ed una femmina di taglia grande.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati