yorkshire
GEAPRESS – La segnalazione di un coscienzioso cittadino. Così l’ENPA di Catania riporta in merito all’intervento di polizia avvenuto il 19 giugno scorso ad Aci Catena.

Tre cani, un maialino ed un  numero consistente di ovini che sarebbero stati rinvenuti in condizioni avvilenti.

Secondo le rsultanze investigative, due cani meticci sarebbero infatti stati detenuti all’interno di un fabbricato fatiscente e buio. Nessuno di loro, riferisce l’ENPA di Catania, aveva acqua e cibo. Poi “cumuli di ossa” a quanto pare destinati alla loro alimentazione.

Una volta aperta la porticina si è avuto chiarezza di quelle che sono state definite come  “allarmanti condizioni igienico-sanitarie”. Fetore nauseabondo ed animali separati in box di fortuna  privi dei requisiti sanciti sul benessere animale. In un deposito adiacente è stato poi rinvenuto un cane di razza yorkshire “inscatolato” dentro una gabbia per uccelli. Anche lui,  come  gli altri, sarebbe stato sprovvisto di acqua oltre che impossibilitato ai movimenti.

Tutti gli animali sono stati posti sotto sequestro mentre il detenore dovrà ora difendersi dalla denuncia di abbandono e maltrattamento di animali.

Gli ovini sono attualmente detenuti nel posto e  verranno spostati appena si avranno gli esiti delle analisi che saranno effettuate dal personale dell’Asp3 Veterinaria. I tecnici dell’ASP sono infatti intervenuti anche al fine di scongiurare veicolazioni di potenziali patogeni qualora le pecore vengano tradotte in fattorie. I tre cani, microchippati sul posto, sono stati invece trasferiti in canile dove, dopo essere stati rifocillati, verranno seguiti dai Veterinari.

L’ENPA di Catania rivolge ora il suo ringraziamento all’Arma dei Carabinieri di Aci Catena, sottolineando la professionalità e competenza.  Ringraziamenti particolari sono rivolti al cittadino che ha denunciando il tutto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: