avorio
GEAPRESS – E’ stato condannato lo scorso 26 agosto, il bracconiere dello Zambia che nel febbraio di quest’anno era stato sorpreso con 37 zanne di elefante.

La condanna, molto pesante, è di dieci anni di carcere.

L’uomo era stato altresì trovato in possesso di un fucile mitragliatore ed era sospettato di essere l’autore dell’uccisione degli elefanti. In tutto 567 chilogrammi di avorio per un valore compressivo di 141.000 dollari.

L’autorità della Zambia incaricata della gestione dei Parchi Nazionali ha altresì diffuso la notizia della custodia cautelare imposta a due persone trovate in  possesso di 300 chilogrammi di cianuro. Il sospetto è che il potente veleno dovesse servire ad avvelenare alcune pozze d’acqua dove gli elefanti si recano  a bere.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati