coccodrillo mess
GEAPRESS – Trasportati nello Stato di Sinaloa, in Messico, e probabilmente morti per schiacciamento.

Centoventiquattro coccodrilli (Crocodylus moreletii) fanno ora parte dell’indagine avviata dal PROFEPA, l’agenzia federale messicana che ha, tra i suoi compiti, anche quello della salvaguardia della fauna selvatica. Il carico, però, era di 350 rettili e proveniva dalla città di Culiacan. A finire indagata è ora la società di trasporto, accusata di non avere garatito il benessere degli animali. A quanto sembra, però, nel corso del tragitto il carico era stato sottoposto a verifica senza che venissero rilevate irregolarità.

Il trasporto sarebbe afferente ad una società che si occupa dell’allevamento e commercializzazione della carne di coccodrillo. Tra gli scopi è citata anche la conservazione della specie. Tale società sarebbe autorizzata ad ospitare fino a 5000 coccodrilli.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati