perù botton d'oro
GEAPRESS – Intervento degli ispettori del Servizio National Forest and Wildlife (SERFOR) del Perù che hanno tratto in salvo 120 Fringuelli zafferani (Sicalis flaveola) altresì denominati botton d’oro o cardellini d’oro. Secondo gli inquirenti gli uccellini dovevano essere venduti illegalmente in diverse città del paese.

Gli animali sono stati trovati in piccole gabbie esposte al sole sul tetto di una casa del distretto di La Victoria, nella provincia di Chiclayo. I Fringuelli zafferani sono tipici delle foreste secche di Tumbes, Piura e Lambayeque. Le città di destinazione, ove insistono punti di distribuzione della fauna illegalmente catturata, si pensa siano quelle di Puno e della capitale Lima. Proprio il Fringuello zafferano è uno degli animali più richiesti dai trafficanti.

La nuova legge forestale del Perù sulla protezione della fauna selvatica, pone il divieto di prelevare, acquistare, vendere, trasportare ed esportare tale animale senza l’autorizzazione dell’autorità competente. Le pene detentive possono arrivare fino a cinque anni, un tempo di gran lunga più elevato rispetto al più grave reato previsto dalla legge venatoria italiana.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati