rhino
GEAPRESS – Per trovare la banda di bracconieri è stata offerta una ricompensa in denaro. Due animali adulti uccisi nei pressi di una struttura ricettiva della Provincia del Capo Orientale, in Sudafrica. Uno dei due  era una femmina di 14 anni risultata ormai prossima al parto.

I corpi dei rinoceronti sono stati trovati sdraiati a poca distanza tra loro. Entrambi erano stati privati del corno.

Sul caso stanno ora indagando i responsabili dell’ Environmental Management Inspectors (EMIs), noti con il ben più comune termine di Green Scorpions. Si tratta di un nucleo di esperti predisposti al controllo ambientale e dipendenti da più Dipartimenti governativi. Il loro compito è quello di partecipare alle indagini già nella scena del crimine, coadiuvando nella ricerca delle prove. Una sorta di polizia scientifica ambientale che interviene nel luogo del delitto predisponendo per la raccolta dei reperti o altro elemento utile allo sviluppo delle indagini.

A quanto sembra mancavano non più di due settimane al parto del piccolo rinoceronte. La femmina era ormai visibilmente gravida ma i brocconieri non si sono fermati neanche in questo caso. Il piccolo è stato poi disposto accanto a di due rinoceronti adulti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati