leopardo delle nevi
GEAPRESS – Un sequestro operato nella città di Manzhouli, nella regione autonoma della Mongolia Interna, in Cina. L’intervento, maturato grazie alla collaborazione tra le autorità Cinesi e Mongole, ha portato al sequestro di una pelle di Leopardo delle nevi. A finire arrestati sono stati un cittadino mongolo, un intermediario cinese, ed altri tre cinesi accusati di essere gli acquirenti della pelle del rarissimo leopardo, il cui valore, in questa fase delle negoziazione, si sarebbe attestato oltre i 7000 dollari.

Si tratta di uno dei felini più rari al mondo le cui popolazioni selvatiche, secondo le più recenti stime, sarebbero comprese tra un minimo di 3.550 esemplari ed un massimo di 7000. Il suo areale è compreso nella catena dell’Himalaya ed alcune aree del centro e sud dell’Asia. Le popolazioni più settentrionali sono individuate al confine tra la Mongolia e la Russia.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati