rettili sequestro
GEAPRESS – Una collaborazione tra le autorità statali del Western Australia e quelle del  Commonwealth. Ad essere scoperti nell’aeroporto di Perth, in Australia, sono stati 150 anfibi e rettili, pronti ad essere inviati in Europa. Due cittadini russi e due cechi, sono così finiti arrestati e, stante quanto riferito oggi dalle autorità doganali del Western Australia, rischiano  fino a 10 anni di carcere.

A condurre a buon esito le indagini è stato l’Ufficio delle Dogane australiano ed il Dipartimento dei Parchi e della Fauna selvatica dello stato del Western Australia

I poveri animali, alcuni dei quali rinvenuti ormai morti, erano richiusi in buste a sua volta nascoste in nicchie ricavati nei libri e all’interno di pacchetti di sigarette. Tra gli animali ritrovati, scinchi, pitoni, vipere australiane, gechi. La destinazione, conferma il Dipartimento dei Parchi, era sicuramente europea.

Da rilevare come la Repubblica Ceca annoveri considerevoli quantitativi di animali esotici esportati nei paese comunitari. Già in altre occasioni, spedizioni di animali esotici e parti di essi, come nel caso di corni di rinoceronte, avevano coinvolto la Repubblica Ceca.

Secondo Vesna Watt, Direttore dell’Ufficio delle Dodane del Western Australia, “questi arresti devono servire da monito per coloro che cercano di razziare la fauna selvatica Australiana. Chi viene coinvolto in questi traffici rischia fino a 10 anni di carcere“.

Ampia soddisfazione è stata espressa dagli inquirenti australiani che hanno rilevato come già lo scorso 9 febbraio un’altro sequestro di fauna selvatica era stato portato a compimento. In tal maniera ben 240 animali appartenenti alla fauna autoctona dei luoghi sono stati salvati.

Le stesse autorità hanno sottolineato come la gravità di quanto commesso, si evidenzi anche dalle tecniche utilizzate per l’esportazione illegale. Animali rinchiusi all’interno di libri e pacchetti di sigarette. Metodi crudeli e disumani.

Il prossimo obiettivo sarà quello di rilasciare tutti gli animali in natura.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati