GEAPRESS -I chiodi, fissati su un asse di legno,  sono cosparsi di acido di batterie ed altri veleni. Dopo che l’elefante si è ferito passandovi di sopra, inizia per lui una lunga e penosa agonia. Sono stati finanche visti pachidermi spingersi in terribile sofferenza, posando in terra le sole unghia.  La pianta callosa, infatti, si trasfroma in dolorose ferite sanguinanti. Dopo giorni, sopraggiunge la morte. In tal maniera, i bracconieri possono uccidere i pachidermi in assoluto silenzio. Lunghi inseguimenti nella foresta, senza sparare un solo colpo. Zanne segate ed affari d’oro.

Tale fine avevano fatto alcuni animali dell’area di Mikeno nel Parco Nazionale dei Monti Virunga. I due bracconieri, originari della città di Goma, sulle rive del lago Kivu, erano però stati agganciati dai rangers sotto copertura dello stesso Parco. Una indagine durata intere settimane e non priva di rischi. Nel recente passato, infatti, alla vista dei rangers i bracconieri non hanno esitato ad aprire il fuoco uccidendo i Guardia Parco.

L’appuntamento per concordare la vendita delle zanne era stato fissato in un bar di Goma. Qui, bracconieri e finti acquirenti avrebbero dovuto fissare un ragionevaole prezzo per la vendita del prezioso avorio. All’improvviso, però, il locale si è riempito di polizia. In realtà era successo che i proprietari del posto, preoccupati dalla presenza di tali persone, avevano avvertito le Forze dell’Ordine le quali, probabilmente dopo avere riconosciuto i malviventi, hanno organizzato  l’irruzione. A finire in manette, però, sono stati sia i bracconieri che i rangers. Anzi, sono stati tenuti per non poco tempo nella stessa cella.
Una situazione quantomeno imbarazzante, hanno conmmentato dal Parco Nazionale, e conclusa solo dopo l’intervento di un avvocato.

I due bracconieri sono stati così sottoposti alle procedure che in questo caso, nella Repubblica Democratica del Congo, sono affidate allo stesso ente gestore del Parco. I due bracconieri (vedi foto Parco Nazionale) verranno giudicati a giorni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati