pitone reale
GEAPRESS – Un pitone reale trovato in un giardino di Carate Brianza (MB). A notarlo è stato un cittadino, mentre il recupero è stato effettuato dai Vigili del Fuoco.

Secondo la Protezione Animali di Monza Brianza, molto probabilmente l’animale era stato abbandonato (o perso) non molto tempo prima del ritrovamento. All’arrivo sul posto dei volontari ENPA, infatti, il rettile si presentava infreddolito ma ancora sufficientemente reattivo, il che fa pensare che non abbia passato la notte all’aperto.

Il pitone si trova ora ospite della sede dell’ENPA di Monza dove è andato a far “compagnia” ad altri cinque serpenti recuperati in tempi e circostanza diversi: un Boa constrictor, un Lampropeltis triangulum sinaloae (conosciuto come Falso corallo), un Lampropeltis getula californiae (o Serpente reale della California) e altri due Pitoni reali, uno dei quali aveva trovato riparo all’interno di una vecchia stufa e stava per finire per errore nella discarica di Besana in Brianza.

La Protezione Animali tiene a precisare come questi serpenti non sono pericolosi per l’uomo. Non sono infatti in possesso di ghiandole velenifere.

L’ENPA di Monza rivolge un appello a chi conosce le caratteristiche delle specie, al fine di una adozione degli esemplari e siano in grado di garantire loro cure, habitat e alimentazione adeguate.

Per info, contattare la sede ENPA in via Lecco 164, da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 17.30, o telefonicamente allo 039-388304, oppure scrivendo a: elio.dellatorre@enpamonza.it.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati