corno rinoceronte
GEAPRESS – I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Malpensa hanno sequestrato, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, due corni di rinoceronte. Si tratta, come è noto, di parti di animale protetto dalla Convenzione di Washington.

I due corni erano privi della necessaria autorizzazione all’esportazione. Uno di essi si presentava tagliato in due parti.

I corni sono stati rinvenuti all’interno del bagaglio da stiva di un passeggero di nazionalità cinese, in partenza dallo scalo milanese con destinazione Pu Dong (Cina). Erano occultati all’interno di due statue in legno raffiguranti un Buddha.

La merce è stata sequestrata ed al passeggero è stata applicata la sanzione amministrativa prevista dalla legge.

Il sequestro avvenuto oggi è il secondo in  meno di un mese occorso nello scalo milanese. Lo scorso dieci marzo, infatti, era stato sequestrato un crocifisso in legno con Cristo in avorio, una zanna d’elefante e tre corni di rinoceronte. Anche in questo caso (vedi articolo GeaPress) il sequestro era stato contestato ad un passeggero di nazionalità cinese in partenza dallo scalo milanese con destinazione Pu Dong (Cina).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati