GEAPRESS – Mentre in Italia i problemi di convivenza con l’orso ritornato a vivere nelle alpi, producono propositi armati e non solo metaforicamente, nella Repubblica del  Kazakistan vogliono fare tornare addirittura la tigre. Secondo una notizia diffusa dal WWF, infatti, la repubblica centroasiatica ha appena annunciato il varo di un progetto di reintroduzione della tigre in alcune aree di quel paese. Gli animali arriveranno dell’estremo oriente, dopo che l’analisi del DNA ha evidenziato che trattasi di felini identici a quelli che negli anni settanta, a causa del bracconaggio e dei cambiamenti ambientali, estinsero la tigre in Kazakistan.

Poche settimane addietro, il Primo Ministro del Kazakistan, Karim Masimov, ha sottolineato il suo interesse nello sviluppo del programma di ritorno della tigre, durante un incontro con i responsabili del WWF. L’area interessata dal progetto comprenderà un’ampio terreno boscato, attorno al lago Balkhash. Una notizia importante che segue di pochi giorni l’annuncio fornito dalle autorità indiane e relativo all’aumento del numero delle tigri (vedi articolo GeaPress). (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).