leone impagliato
GEAPRESS – Settanta animali impagliati posti sotto sequestro all’interno di un plesso scolastico di Lecce. L’intervento, precisa il Corpo Forestale dello Stato, scaturisce dalla comunicazione pervenuta dalla stessa dirigente scolastica dell’Istituto Galilei Costa.

A quanto pare gli animali impagliati sono stati rinvenuti, nel corso dei lavori di riordino di aule e laboratori, all’interno di un’aula non più utilizzata da tempo. Era stata la stessa Preside ad avere sollevato la presenza dei numerosi animali imbalsamati, ma anche preparati ossei e campioni biologici. Da ciò scaturisce l’intervento del Servizio CITES del Corpo Forestale dello Stato.

Di rilievo la presenza  di un gigantesco teschio di capodoglio, un coccodrillo, un leone, rapaci di vario genere, teschi di felini e mammiferi, scheletri di cetacei e rettili, oltre ad esemplari con anomalie genetiche.  Secondo la Forestale si tratterebbe di un vero e proprio museo faunistico  che è stato ora sottoposto ad identificazione grazie anche al supporto  degli esperti del museo di Calimera (LE).

La Forestale sottolinea come tra gli animali ve ne siano appartenenti a specie considerate dalla Convenzione di Washington (CITES).

Per questo la detenzione di quanto rinvenuto deve essere autorizzata da certificazioni rilasciate dal Corpo Forestale dello Stato sulla base di documentazione che ne attesti la legale acquisizione. Pertanto, gli agenti, non rinvenendo alcuna documentazione, hanno provveduto al sequestro, a carico di autori per ora non noti, di tutto ciò che rientra nella materia di tutela; il tutto è stato lasciato in custodia presso l’Istituto scolastico.

La destinazione definitiva degli esemplari sequestrati sarà disposta dalla magistratura, in attesa l’Istituto scolastico potrà utilizzare quanto rinvenuto ai fini didattici.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati