tartarughe
GEAPRESS – Intervento del Servizio CITES del Corpo Forestale dello Stato di Bari che, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, ha altresì indagato sui siti web che pubblicano inserzioni di vendita gratuite.

In tale contesto è stato possibile rilevare la presenza di numerosi annunci relativi ad animali protetti ed esotici.

Le indagini si sono concentrate soprattutto sulle vendite di tartarughe protette la cui detenzione e vendita è regolamentata da normative nazionali, comunitarie ed internazionali. Il commercio di tali animali necessita di documentazione che ne attesti la legale acquisizione.

Dalle indagini è emerso che non tutti gli inserzionisti contattati erano provvisti della richiesta documentazione. Il Corpo Forestale dello Stato ha così provveduto  al sequestro di una decina di esemplari posti in vendita. Gli animali sono stati affidati ad un centro pugliese autorizzato alla detenzione.

Ad essere invece deferito all’Autorità Giudiziaria è un inserzionista della provincia di Lecce, mentre tutt’ora in corso sono le indagini per individuare altri inserzionisti.

Proseguono intanto le indagini degli investigatori Forestali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati