elefante fc kws
GEAPRESS – Sono stati uccisi nello stesso Parco Nazionale dove, pochi giorni addietro, è stato trovato orrendamente mutilato il corpo di Satao, l’elefante forse più vecchio d’Africa.

Tre bracconieri morti in uno scontro a fuoco con gli Agenti del Kenya Wildlife Service, lo speciale corpo armato deputato alla difesa della fauna selvatica del Kenya. Il luogo dell’incidente è proprio il Tsavo Park, dove trascorreva la sua vecchiaia il mastodontico Satao la cui testa venne ritrovata deturpata a seguito dell’estrazione delle zanne. Tanto sfigurato era il suo volto che l’identificazione del grande elefante è avvenuta tramite alcune segnali che aveva nelle orecchie.

La notizia dello scontro  a fuoco, confermata dalla polizia kenyota, riporta altresì il sequestro di un fucile mitragliatore, due zanne di elefante e diverse frecce avvelenate. Ricercato un quarto bracconiere, che è riuscito ad evitare lo  scontro armato scaturito a seguito del mancato rispetto dell’alt imposto dal Kenya Wildlife Service.

Lo scontro è avvenuto nella giornata di ieri ed a quanto pare le zanne non appartenenvano a Satao.

Tutt’ora ignote le generalità dei bracconieri. I tre, infatti, erano privi di documenti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati