jakarta uccelli
GEAPRESS – Allarme per l’avifauna selvatica indonesiana  minacciata, secondo un recente Report dell’Ufficio Traffic del WWF, da un ingente traffico di avifauna selvatica.

Oltre 19.000 uccelli sarebbero infatti stati censiti nei tre principali mercati di fauna selvatica di Jakarta. Gli animali appartengono a ben 206 specie, esposti per la vendita nei mercati di Pramuka, Jatinegara e Barito.  Il 98% della fauna esposta appartiene alla fauna nazionale e risulterebbe prelevato in natura ed al di fuori dalle quote consentite dalle direttive internazionali. Inoltre, un quinto degli animali appartengono  a specie endemiche dell’arcipelago, ovvero esistenti al mondo solo in Indonesia. Non mancano inoltre quelli minacciati di estinzione come nel caso di alcune rarissime specie di Storni, il Passero di Java ed alcuni pappagalli.

In particolare, ad essere segnalato per i quantitativo di fauna esposta è il mercato di Pramuka

Si tratta di dati catastrofici per gli uccelli dell’Indonesia – ha dichiarato Serena Var, co-autore  del report e Programme Officer dell’Ufficio Traffic per il sudest asiatico – L’impatto globale della caccia e del commercio sulle popolazioni di uccelli selvatici deve essere veramente immenso”.

Lo studio ha evidenziato come le leggi riservate alle  specie autoctone (originarie dell’Indonesia) siano sostanzialmente adeguate. A mancare è il controllo del fenomeno illegale e la sua repressione.

Finché questi mercati rimarranno nei loro ritmi attuali – ha aggiunto Chris R. Shepherd, Direttore Regionale Ufficio  Traffic del sud est asiatico – il commercio illegale continuerà a mettere a rischio la conservazione degli uccelli in Indonesia. Esortiamo il nuovo governo indonesiano, che sta già prendendo provvedimenti, ad agire con decisione per affrontare questa minaccia “.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati