scimpa
GEAPRESS – E’ stato sequestrato sabato scorso in Guinea. La Polizia lo ha sottratto a due trafficanti che, per catturarlo, non hanno esitato ad uccidere l’interno branco.

Si tratta di un cucciolo di scimpanzè destinato a chissà quale tratta internazionale che lo avrebbe molto probabilmente portato ad “esibirsi” per il divertimento dell’uomo. Questo fino al raggiungimento della maturità sessuale, quando l’energia degli scimpanzè diventa pericolosamente incontenibile.

Il piccolino è stato sequestrato nel corso di una operazione congiunta della polizia e degli esperti di GALF, una ONG specializzata nel contrasto ai traffici illeciti di fauna selvatica. Un vero e proprio network che coinvolge altre organizzazioni in Senegal, Camerun, Gabon, Repubblica Centro Africana, Togo e Congo.

I due trafficanti trovati in possesso del piccolo, sono stati arrestati. Lo scimpanzè, invece, verrà con tutta probabilità destinato ad un Centro di Recupero.

Quando è intervenuta la polizia, il piccolino se ne stava rannicchiato all’interno di una cassa di legno. Immobile, fissava  i soccorritori con i suoi grandi occhi. Lo sguardo, riferiscono i protezionisti,  mostrava tutto l’orrore che è stato costretto a subire. Legato alla madre ed al suo branco che viveva nella foresta pluviale della Guinea, ha avuto la sfortuna di incontrare i bracconieri. Secondo l’ONG, l’intero branco sarebbe stato sterminato. Nessun componente del gruppo avrebbe mai permesso il prelievo del piccolo animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati