GEAPRESS – Nuovi sequestri negli aeoporti del sud est asiatico. Dopo le centinaia di animali nascosti in tre valige di un passeggero in transito a Bangkok (vedi articolo GeaPress), è ora la volta di un sequestro rilevante soprattutto per la particolare rarità delle specie. L’intervento della Polizia è avvenuto all’aeroporto di Giacarta, capitale dell’Indonesia. Ad essere rinvenuti, all’interno di una valigia di un cittadino di Singapore, due rarissimi Storno di Bali.

Si stima che in natura ne siano ancora presenti non oltre 50, e per questo il commercio della specie è vietato. Assieme ai due storni, il passeggero aveva nascosto anche quattro Lori lento, ovvero un piccolo raro primate che, tra le sue particolarità, ha anche quella di possedere delle ghiandole nei gomiti che producono una tossina con la quale si cosparge il pelo. Anche su questa specie è imposto il bando di ogni commercio. Parzialmente protetta, ovvero commerciabile sebbene all’interno di quote prestabilite, è invece la tartaruga naso di porco. Il passeggero le stava comunque trasportando illegalmente, ovvero era sprovvisto della necessaria documentazione. Ne aveva nascosto ben otto.

Non è il primo sequestro che quest’anno è avvenuto nell’aeroporto di Giacarta. Un cittadino dell’Arabia Saudita ed un altro del Bahrein sono stati recentemente scoperti nel tentativo di esportare specie protette, mentre un europeo, dei Paesi Bassi, è stato trovato in possesso di un cranio di orango. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).