tartarughe gdf
GEAPRESS – Un grosso carico di imballaggi contenenti verdure ed ortaggi. Il tutto, però, nascondeva un trasporto ben più prezioso. 184 tartarughe appartenenti alla specie “Tesdudo graeca”.

Le ha scoperte la Guardia di Finanza di Genova all’interno di un automezzo proveniente dalla Tunisia.

Gli animali, riferisce la Guardia di Finanza, erano ammassati gli uni sugli altri all’interno di alcuni scatoloni di cartone. Questi erano a sua volta nascosti sotto il carico di frutta e verdura.

Le tartarughe, inoltre, sarebbero risultate trasportate in precarie condizioni igieniche e di salute, pressati dalla merce sovrastante e in evidente stato di disidratazione e denutrizione.

Non è la prima volta che a Genova vengono sequestrate tartarughe protette dalla legge e provenienti dalla Tunisia, segno questo di un traffico più florido che mai destinato probabilmente a rifornire il mercato clandestino della terraristica.

Il conducente del mezzo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Genova per maltrattamenti sugli animali e per la violazione della Convenzione di Washington.

L’uomo è stato, inoltre, denunciato  per contrabbando, in quanto i prodotti alimentari trasportati sono risultati sprovvisti di licenza sanitaria e non erano stati dichiarati alla Dogana per l’importazione. Il servizio è stato realizzato in collaborazione con l’Ufficio CITES del Corpo Forestale dello Stato.

VEDI VIDEO SEQUESTRO

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati