GEAPRESS – Veniva continuamente invitato da “strani” individui a fermarsi in piena notte in strada con il furgone della ditta. Scambiati per rapinatori ha proseguito imperterrito fino alla sua destinazione e solo allora si è accorto del motivo per il quale era invitato a fermarsi. Non trattavasi di rapinatori ma di normali automobilisti preoccupati dal fatto che nel suo furgone, tra la cabina ed il cassonato, pendeva un Boa constrictor di due metri.

Il grosso serpente, probabilmente sfuggito ad uno dei tanti detentori che si divertono a tenere in casa animali in gabbia, doveva essere probabilmente caduto da qualche albero nei pressi del quale aveva sostato il furgone.

Il fatto è avvenuto la notte del 29 settembre in provincia di Catanzaro. L’incredibile esperienza nella quale è incappato l’autista del furgone è proseguita con l’irrintracciabilità dei Servizi Veterinari dell’Asl territorialmente competente. Per legge, un Veterinario dovrebbe essere sempre di turno… Per fortuna una telefonata al numero delle emergenze del Corpo Forestale dello Stato (1515) ha consentito l’immediato attivarsi sia del personale della Stazione di Tiriolo (CZ), che dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri di Marcellinara (CZ). Il recupero dell’animale è avvenuto intorno alle 23.00 e già all’indomani veniva consegnato al Centro Recuparo Animali Selvatici (C.R.A.S.) di Catanzaro i quali già dalla sera prima erano stati avvisati ed avevano disposto per il ricovero.

Quanto ora successo a Catanzaro è solo l’ultimo episodio di una serie infinita di recuperi di animali esotici, anche pericolosi per l’incolumità pubblica, di recente avvenuti in Italia e per i quali si rimanda alla sezione “esotici” di www.geapress.org . Si segnala in particolare l’articolo relativo alle presenze di Boa constrictor e Pitoni reali in Italia (vedi articolo Geapress) e l’intervista al Prof. Vincenzo Ferri, erpetologo di fama internazionale, sui danni della terraristica e la pericolosità di molti dei rettili attualmente detenuti (e spesso in fuga) in Italia (vedi articolo GeaPress). (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).