zampe orso
GEAPRESS – E’ il più grande sequestro di zampe d’orso mai avvenuto al confine russo cinese. Un fenomeno non nuovo, anzi l’ultimo sequestro è di soli pochi mesi addietro (vedi articolo GeaPress)  ma mai avvenuto in queste proporzioni. Duecentotredici zampe d’orso sequestrate a due cittadini russi in transito in Manciuria. Il più grande sequestro di questo genere, mai eseguito.

Le zampe sono state rinvenute il 22 maggio scorso nel corso dei controlli doganali. A quanto pare il comportamento sospetto dei due russi ha indotto gli ufficiali della dogana cinese a disporre la scansione dell’automezzo. Le zampe sono risultate così stipate all’interno delle ruote.

I due contrabbandieri russi sono stati tratti in arresto.

Un aspetto non secondario che preoccupa di questo sequestro, è il mese nel quale è avvenuto. A maggio, infatti, le temperature non sono più così basse da consentire una adeguata conservazione delle zampe. Un fenomeno in espansione che vede aumentare sempre più la richiesta a scapito della stessa sicurezza delle parti contrabbandate.

Purtroppo la zampa d’orso è in Cina considerata come un regalo di valore. Il suo uso è altresì riservato in ricette di cucina.  A dichiararlo ai giornali stranieri è stato Zhang Xiaohai, responsabile cinese di  Animals Asia Foundation.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati