pangolini congelati
GEAPRESS – Si tratta del più grande sequestro di Pangolini mai avvenuto nella provincia meridionale cinese di Guangdong.

La loro provenienza è solo ipotizzabile visto che l’intero carico era stato trasbordato in acque internazionali nella barca poi fermata dai doganieri della città di Jiangmen. In genere tali tipi di contrabbando trovano origine in paesi come l’Indonesia. Numerosi bracconieri si dedicano alla cattura dei Pangolini, rischiando, così, di portare sull’orlo dell’estinzione un animale del quale ancora poco si conosce.

I Pangolini sequestrati nella giornata di ieri, potrebbero però provenire dall’Africa. In più occasioni, infatti, tali traffici sono stati intercettati nel porto di Hong Kong. Solo l’esatta determinazione della specie potrà con maggiore certezza stabilire l’origine.

Le due persone individuate con il carico di Pangolini congelati sono state arrestate. Il loro guadagno sarebbe stato di poco superiore ad una cifra equivalente ai 1500 euro. Una miseria rispetto a quanto avrebbe fruttato la vendita della carne e delle scaglie dei poveri pangolini, molto richiesti nelle applicazioni della medicina tradizionale.

Il peso complessivo della spedizione era pari ad 11,5 tonnellate. Gli animali erano conservati in 414 contenitori termici.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati