gorilla foto LAGA
GEAPRESS – Nuovo intervento degli investigatori dell’ONG LAGA (Last Great Ape Organization), attiva nel Camerun nella repressione dei traffici illeciti di fauna selvatica.

Questa volta a finire arrestato è stato un trafficante  trovato in possesso di quattro teste di gorilla e 16 altre parti anatomiche, tra zampe e piedi.

Si tratta di un nuovo sequestro avvenuto nel paese africano, che mette ancora un volta in evidenza la gravità di un fenomeno che rischia di dare il colpo di grazia alla sopravvivenza di specie rare e minacciate di estinzione. Nei precedenti interventi, LAGA aveva altresì informato del sequestro di parti di scimpanzè e di elefante.

Secondo l’ONG, l’intervento oggi comunicato vuole rappresentare un concreto giro di vite in danno ai trafficanti che sono comunque ben organizzati in una catena che dalle foreste dell’africa centro occidentale, arriva fino agli acquirenti spesso occidentali.

Sull’intervento odierno non sono finora state diffuse ulteriori informazioni, ma la fotografia da sola esplicita l’orrore che si cela dietro tali traffici.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati