pezzi scimpanzè
GEAPRESS – Ampia operazione di polizia che ha coinvolto il Camerun, Gabon e il Congo. Al centro dell’attenzione il commercio di fauna selvatica. Un problema, quest’ultimo, recentemente rinvigoritosi sulle polemiche  relative alla probabile veicolazione del virus Ebola dalla fauna selvatica (primati, ma anche alcune antilopi) all’uomo, tramite l’assunzione di carne.

Ad essere impegnati congiuntamente alle forze di polizia gli esperti di Laga, una ONG impegnata in Camerun, e di Wara  che raggruppa diverse esperienze diffuse nei paesi che si affacciano nel Golfo di Guinea.

Dalle notizie finora diffuse sono stati sequestrati in Camerun pezzi di scimpanzè. Si tratta in  particolare della testa e dei quattro arti. Sequestrati anche pezzi di elefanti tra cui pelle, denti e l’estremità degli arti. Il trafficante ha reagito cercando di impossessarsi della pistola di un poliziotto, non riuscendoci.

Per gli altri paesi coinvolti si è saputo del Gabon dove è stata sequestrata una pelle di leopardo.

Solo poche ore addietro in Camerun era avvenuto il sequestro di parti di Gorilla (vedi articolo GeaPress).

 
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati