teschi scimpa
GEAPRESS – Nuovo successo dell’ONG LAGA che ha portato a termine, nel Camerun, un nuovo sequestro di teschi. Si trattava dei resti di 12 scimpanzè verosimilmente destinati al mercato internazionale che soddisfa le voglie di un nutrito numero di collezionisti.

Secondo quanto riferito da Ofir Drori, esperto di LAGA, i teschi potrebbero provenire dalla Riserva di Dja. Si tratta di una vasta area avvolta dalla foresta pluviale, voluta dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. Purtroppo i controlli sembrano carenti, come quelli di altre aree protette africane, consentendo così ai bracconieri di potere svolgere la loro attività.

L’esperto di LAGA, nel suo commento, ha posto in evidenza l’enormità di discorsi posti in essere nelle conferenze internazionali ed i fondi investiti che contrastano, però, con una realtà definita “tremenda”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati