teschi
GEAPRESS – Un trafficante di teschi di grandi primati è stato arrestato in Camerun, grazie alla collaborazione tra il Dipartimento Governativo delle Foreste e gli operatori di LAGA (Last Great Ape Organization) una ONG specializzata nella repressione di tali commerci.

Il trafficante è stato sorpreso con otto teschi di scimpanzé e due di  mandrillo.

A quanto sembra l’uomo è stato fermato nel momento della consegna. Tutti i teschi erano contenuti all’interno di una borsa della spesa. Quando si è presentato a bordo di una motocicletta ad aspettarlo vi erano però i funzionari di polizia e gli operatori di LAGA.

Le indagini stanno ora proseguendo per accertare i probabili collegamenti internazionali. Il traffico di teschi ed altre parti anatomiche (tra cui mani e piedi) costituisce purtroppo un fenomeno ancora molto diffuso. Collezionisti di ossa sono ancora disposti a pagare considerevoli cifre pur di appropriarsi di un teschio appartenuto ad un animale ormai raro ed in via di estinzione.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati