GEAPRESS – Tempo addietro ne vennero trovati alcuni utilizzati come posacenere da vendere ai turisti. Mani e piedi di gorilla. Assieme ad un piccolo scimpanzé ed altra fauna, sono stati posti sotto sequestro la scorsa settimana in Cameroon.

A darne comunicate è l’ONG LAGA, impegnata attivamente in progetti di salvaguardia dell’ambiente. Una organizzazione che lavora in stretta collaborazione con i Governi e il cui impegno, proprio in Cameroon sta dando i suoi frutti. Recentemente lo stesso Governo ha annunciato di volere aumentare il numero dei rangers e disposto misure straordinarie di repressione del bracconaggio.

Lo stesso intervento che ha portato al recente sequestro di mani e piedi, nasce proprio da un’operazione congiunta.

Circa i piccoli di scimpanzé, si tratta di un traffico tutt’ora in atto che alimenta un florido mercato illegale. Per prendere il piccolo, viene sterminato l’intero branco. Ad alcuni individui del branco è probabile che appartenevano le mani tagliate e mummificate. Sarebbero molto probabilmente divenuti orridi posaceneri da mostrare agli amici.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati