animale nel vino
GEAPRESS – Animali affogati nel liquore di riso. E’ quanto apparso nei giornali cambogiani a seguito di un’irruzione del personale dell’ONG Wildlife Alliance nel quartiere Prampi Makara di Phnom Penh. I fatti, occorsi giovedì scorso, avrebbero portato alla scoperta dei resti di quattordici animali appartenenti a specie  rare e in via di estinzione. Tra queste lori lenti e cobra. Non sono mancati anche parti di animali, tra cui pezzi di cervo ed orso.

Il liquore ottenuto, veniva pubblicizzato come un elisir medicinale. Il costo medio di una bottiglia sarebbe stato di ottanta dollari.

Secondo le prime notizie circolare, gli animali sarebbero stati inseriti ancora in vita nei recipienti contenenti il vino di riso. A riprova di ciò l’ONG attiva nel sud est asitico e con sede negli Stati Uniti, avrebbe riferito di un cobra trovato con la bocca cucita. Dimostrazione, quest’ultima, che l’animale è stato immerso vivo e con la bocca cucita al fine di evitare pericolosi morsi mentre veniva manipolato.

Il proprietario del negozio si sarebbe difeso dichiarando di non essere a conoscenza del divieto di legge. Per lui una multa di 2500 dollari.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati