GEAPRESS – Il ritrovamento è avvenuto domenica mattina a Bari. A scoprire l’illecito traffico di animali è stato l’ Ufficio delle Dogane del porto del capoluogo pugliese, che è intervenuto congiuntamente alla Guardia di Finanza ed al Nucleo Operativo Cites del Corpo Forestale dello Stato.

Sette testuggini appartenenti alla specie hermanni sequestrate ad un cittadino di origine albanese ma da anni residente in Italia. Erano chiuse in una scatola di cartone all’interno del mezzo sbarcato dal traghetto proveniente dall’Albania.

Il detentore si è difeso dicendo che non conosceva lo stato di protezione che ricade sulle testuggini. Secondo i funzionari dell’Ufficio delle Dogane, però, si tratta di un reato abbastanza diffuso e che ha visto coinvolto finanche tartarughe marine Caretta caretta, portate in Italia dai camionisti.

Per le hermanni, si tratta in genere, come in questo caso, di animali neonati, del valore minimo di 100 euro. Sarebbero state denunciate come nate in cattività da riproduttori regolamente denunciati. Un metodo molto in uso che consente di riciclare, spesso con una semplice comunicazione via fax, animali rubati alla vita libera.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati