GEAPRESS – Dopo la bufala di Cita, la presunta scimmia di Tarzan morta in veneranda età (vedi articolo GeaPress) è ora la volta di Tarzan. Finisce addirittura in galera, e per davvero.

Steve Sipek, più noto come Steve Hawkes, di origini croate ma residente da molto tempo in Florida, è uno degli attori che negli anni ha impersonificato la figura di Tarzan. Arrestato e rilasciato poche ore dopo, dall’Agenzia federale statunitense che si occupa della salvaguardia della fauna selvatica, anche esotica. Sipek avrebbe detenuto, non autorizzato ed in una struttura in precarie condizioni, due tigri ed una pantera. Gli animali sono già stati trasferiti. Sipek, invece, è stato rilasciato ieri pomeriggio.

Tra i precedenti di Sipek vi sono anche animali finiti male, come nel caso della tigre scappata e poi abbattuta, ed un leone finito con ustioni nel 50% del corpo durante le riprese di uno dei film di Tarzan. Produzioni probabilmente non all’altezza dei primi film di Tarzan (come quelli della scimmia farlocco) ma comunque sempre relative al popolarissimo personaggio. In qualche caso finì per essere ripreso come “Zan” a seguito di qualche problemuccio della produzione nel riuscire a pagare quanto pattuito con il detentore dei diritti di Tarzan. I film ai quali partecipò Sipek, lo portarono anche in Italia in una sorta di Tarzan casalingo. La produzione era italo-spagnola.

Sipek dovrà ora rispondere della detenzione illegale dei tre grandi felini. Una polemica che evidentemente si ripete ciclicamente attorno ai film di Tarzan. La stessa Cita, ad esempio, era in realtà rappresentata da una serie di piccoli scimpanzé che facevano capo a trafficanti di animali i quali, come nel caso di quella morta pochi mesi addietro, erano stati molto probabilmente importati in maniera illegale. 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati