sanguinos scimmia
GEAPRESS – Intervento del Servizio CITES  del Corpo Forestale dello Stato del Comando Regionale della Campania, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di Afragola (NA) e personale dell’ EMPA WWF Italia – Sez. Napoli. A finire sotto sequestro sono stati due esemplari di “Sanguinus midas”, più comunemente chiamata “tamarindo dalle mani gialle”, appartenente alla famiglia dei Cebidi.

Il Corpo Forestale precisa che si tratta di animali che vivono nella zona a nord del Rio delle Amazzoni compresa fra Brasile, Guyana francese e Suriname.

Sempre secondo la Forestale, gli esemplari, ritrovati e sottoposti a sequestro durante una perquisizione domiciliare a carico di un soggetto su cui pendeva un controllo antidroga, sarebbero stati detenuti illegalmente all’interno di una gabbia di piccole dimensioni. Agli atti degli inquirenti, anche  le condizioni igienico sanitarie definite “pessime”.

Oltre a subire il sequestro delle due scimmiette, il detentore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di maltrattamento e detenzione di animali pericolosi oltre che violazione della L. 150/92 che applica la Convenzione di Washington in Italia.

Questo sequestro non è che l’ultimo di una serie di attività che hanno visto, soprattutto in quest’ultimo periodo,  il personale del Servizio CITES impegnato nel contrasto al traffico illecito di animali esotici. E’ proprio su questa strada che il Corpo Forestale dello Stato  intende insistere per porre fine a questo traffico che sottopone gli animali ad un vero e proprio maltrattamento continuo che parte dal  prelievo degli esemplari dal proprio habitat naturale, che  vengono sovente trasportati in condizioni inumane, per poi essere venduti in circuiti clandestini.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati