GEAPRESS – Era sistemato all’interno di un teca coperta da giornali ed a quanto pare in visibile stato ipotermico. In tale maniera gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Afragola (NA) hanno rinvenuto il Pitone reticolato nel corso di un controllo nell’abitazione di un uomo di Caivano sottoposto agli arresti domiciliari. Il pitone era rannicchiato attorno alla fonte di luce, un neon.

La teca con il povero animale, nonostante le basse temperature di questi giorni, è stata rinvenuta nel balcone di casa. Il Pitone reticolato, oltre che ad essere inserito nelle Appendici della Convenzione di Washington, è altresì considerato in Italia come specie pericolosa per l’incolumità pubblica. Per tale motivo ai privati detentori ne è interdetto il possesso fin dal primo gennaio 1997. Chi  in data antecedente ne era proprietario doveva effettuare una comunicazione alle Prefetture, cosa che in questo caso parrebbe non essere stata fatta.

Secondo la Polizia di Stato si tratta di animali che, in particolari condizioni ambientali o comportamentali, possono provocare danni invalidanti e mortali alle persone.

L’uomo trovato in possesso del pitone è stata denunciato, mentre il grosso rettile è stato trasferito presso l’Ospedale Veterinario dell’ASL Napoli  centro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati