Pensavamo di raggiungerli, ma non adesso. GeaPress è arrivata prima. Anzi, siete Voi, i lettori, ad essere arrivati PRIMI. Oggi, uno di Voi, cliccherà per la tremilionesima volta GeaPress. Dall’otto giugno del 2010 ad oggi. Tre milioni di click. Di certo non era questa la meta che ci eravamo prefisse. Abbiamo sbagliato … ed il merito è Vostro.

Era già successo, con altra soglia di lettori superata. Non volevamo dirlo, ma poi si è saputo lo stesso. Allora il tutto avvenne nel bel mezzo di un misterioso attacco hacker. Non l’unico subìto. Oggi invece coincide con la ricorrenza di San Francesco.

Quasi due anni e quattro mesi perfetti. Il primo giorno di GeaPress si ebbero 161 contatti. Oggi, qualcosina di più.

GeaPress, da allora, è cresciuta e siamo contente quando, dietro una notizia, se ne riesce a scoprire un’altra. Evidentemente, pur senza questo risvolto, la nostra idea è piaciuta, considerati i tentativi, poco originali, di copiatura. Un pizzico di creatività farebbe bene alla causa. Causa, per quel che ci riguarda, un po’ minacciata dalle querele ai danni di GeaPress e da qualche procedimento già avviato. Vedremo, ma anche questo, forse, è un segnale che qualcuno ha capito. Altri, invece, si chiedono ancora cosa sia GeaPress. Ne abbiamo letti di tutti i colori. Messaggi allegri, altri un po’ cupi, ma non importa. Sono fatti tutti con sentimento. Chissà perché, ma a volte le cose più evidenti sono difficili da vedere. GeaPress è una Agenzia di Stampa. Pensata, costruita ed avviata per essere una Agenzia di Stampa.

Detto questo, un grazie, senza altri fini, a tutti Voi. Ai contatti ormai capillari in Italia e non solo. Alle Forze dell’Ordine ed ai loro interventi, agli attivisti animalisti ed al loro impegno, ai non animalisti che però, magari senza accorgersene, danno il loro contributo. Persone di ogni pensiero o appartenenza (se ve ne è) ed anche qualche “nemico”. Non possiamo citarli ma assicuriamo che c’è, anche tra di loro, chi ci vuole bene.

Fare nomi o citare situazioni, rischia di mettere in disparte chi comunque impegnato. Il nostro pensiero va a tutti. Ai tanti, tantissimi, volontari sparsi per l’Italia. Ci piacerebbe elencarli uno ad uno, assieme ai nostri contatti giornalistici. Impossibile e poi ne scorderemmo sicuramente qualcuno. Sintetizziamo allora con Andrea Cisternino che (anche lui) non riusciamo a seguire come vorremmo. Andrea, per noi, è una goccia, di saggezza o di follia. Dipende da come si vuole vedere la sua attività in favore dei randagi ucraini. Siamo certe che se Andrea si fosse ritrovato a Taiji, si sarebbe impegnato per i delfini o chissà in quale altra causa e parte del mondo.

Per quanto ci riguarda (a proposito di follia) siamo contente di annunciare che GeaPress è cresciuta. Non è più, ma non lo è mai stata, l’Agenzia di due “donne” …, anche se ne saremmo andate fiere lo stesso.

Non importa chi di voi oggi sarà il tremilionesimo lettore. Nessun premio è previsto. Di sicuro quel tremilionesimo clic lo avete fatto tutti insieme. E poi, lo avete fatto per il quattro ottobre. Per cui, grazie ancor di più, grazie.

Elisa D’Alessio e Marcella Porpora

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati