Lupo Foto Mastrella
GEAPRESS – Nella giornata di oggi un nuovo curioso articolo si è aggiunto alla serie dedicata alla presenza del povero Lupo appenninico. Quale giornale sia, poco importa. Meno si pubblicizza e meglio è. Ovviamente c’è chi lo ha letto, soprattutto il titolo, il quale, senza indugi afferma che il lupo ha sbranato, precisando le prede. Poi, nel pezzo, appare la “fonte”, ovvero cacciatori e fungaioli che sono coinvinti dell’imputato lupo.

Cosa avrebbe ucciso l’ipotetico lupo già reo (ma non confesso). Un capriolo ed un cinghiale! Viene però da chiedersi cosa in alternativa doveva mangiare l’ipotetico lupo? Vengono anche facili le battute, ma lasciamo perdere. Di certo, ammesso che di lupi si tratti, hanno fatto il loro dovere di predatori contro due specie che, notoriamente, sono molto ambite dai cacciatori.

Eppure è bastata questa ricostruzione per affermare che i residenti sarebbero intimoriti dalla presunta presenza di “animali pericolosi” che nel caso (chissà perchè) potrebbero avvicinarsi al paese mettendo a rischio la sicurezza dello stesso. Di certo, si deduce dall’articolo, non l’hanno mai fatto nonostante la loro presenza sià già nota agli esperti. Dunque, appare determinante il ritrovamento delle prede: cinghiale e capriolo.

Curioso anche come viene presentato il secondo ritrovamento, definito preoccupante. In questo caso, aggiunge l’articolo, dei raccoglitori di funghi avrebbero ritrovato l’animale azzannato: un cinghiale. Ma come? Dopo tutte le compagne demonizzatrici sui cinghiali, ci si lamenta ora che il lupo lo abbia ucciso? Ovviamente in questo caso, la presenza del lupo è stata determinata dai fungaioli.

L’avvenuto ritrovamento, rimarca l’articolo, ha messo in allarme i residenti che temono l’avvicinarsi dei lupi ed il pericolo per animali domestici o, peggio, i cittadini. La loro presenza, lupi o incroci, potrebbe mettere a repentaglio l’intero borgo….

Viene però da chiedersi cosa gli abitanti del posto possono pensare dopo la pubblicazione dell’articolo. Se già erano allarmati per la presenza dei carnivori lupi, cosa dovranno pensare dopo che si è parlato di sicurezza di animali domestici, borghi e loro cittadini?

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati