alberto pontillo
Ciao Alberto, se dobbiamo dare a Cesare quel che e’ di Cesare, allora dobbiamo dare ad Alberto quel che e’ di Alberto. Per chi non lo sa l’abusato, e spesso male usato, termine “animalista” e’ stato coniato, inventato da Alberto Pontillo.

Ricordo le reticenze dei giornalisti ad usarla quella parola, “animalista”, nemmeno fosse una parolaccia!  … o forse lo era, visti i tempi “bui e tempestosi” per i nostri Compagni di strada!

Li uccidevano tutti, proprio tutti, cavie, cani, gatti,conigli, tutti li uccidevano.

Siamo arrivati ragazzetti in via dei Portoghesi, che poi era casa tua, ne siamo usciti tutti formati, qualcuno un po’ arrogante, ma formati. Leggevamo Ruesch e l’ Incantevole vivisettrice, intanto lavavamo i francobolli usati, eravamo poveri, poverissimi.
Le matrici delle tessere erano conservate in scatole di scarpe, e mentre discutevamo dei massimi sistemi abbiamo fatto ed ottenuto cose impensabili.

Poi tante strade, ma l’onesta’ culturale vuole che ti si riconosca Maestro.

Buon Viaggio.

Elisa D’Alessio – Presidente GeaPress