GEAPRESS – E’ il “Thanksgivings day”, il Giorno del Ringraziamento, che si “festeggia” negli USA  il quarto giovedì di novembre (in Canada, invece, il secondo lunedì di ottobre).
In genere, in questa giornata la “festa” la fanno ai Tacchini!
Ma la strage non riguarda solo gli USA, in Italia sono almeno 20mila, secondo la Coldiretti, i Tacchini mangiati nel giorno del Ringraziamento, dagli americani in Italia (ambasciate, basi militari, lavoratori, studenti, etc).
In Italia il  consumo medio di carne di Tacchino è di 4.14 chilogrammi  a persona, considerando che in Italia un bel numero di persone è vegetariano, c’è “qualcuno” che ne mangia il doppio!

I Tacchini, come gli Agnelli a Pasqua, sono vittime di una cattiva interpretazione dei testi tramandati e vittime di una trasposizione da vittima a carnefice.
I Padri pellegrini, sbarcati dalla Mayflower, si trovarono di fronte ad un territorio selvaggio, era il 1620, il cibo scarso e l’inverno duro  li decimarono.
Cominciò un duro lavoro nei campi, che diede un abbondante raccolto. Raccolto, appunto!
Il governatore Bradford indisse un giorno di ringraziamento a Dio per l’abbondanza ricevuta, per celebrare il successo del Primo raccolto
Zucca, cereali, arachidi, frutta sono il vero tesoro della Festa del Ringraziamento.

Le vittime. I Tacchini, animali intelligenti, con personalità forte e profonda consapevolezza di tutto ciò che li circonda, sociali, giocosi.
Oggi vivono in spazi angusti, senza mai vedere la luce del sole, sono macellati in modo orrendo, questo per l’ingordigia dell’uomo.
40milioni i Tacchini macellati ogni settimana solo negli Usa e la cifra raddoppia a novembre.

Anche i Tacchini hanno diritto a partecipare, da vivi, al Giorno del Ringraziamento!
VEGAN E’ MEGLIO!

.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).