GEAPRESS – Euclide ed Archimede dicevano ὅπερ ἔδει δεῖξαι (hóper édei déixai), i latini quod erat demonstrandum (QED), gli attuali  matematici come volevasi dimostrare  CVD,  ma la dimostrazione matematica  del teorema è sempre la stessa!
L’uomo inquina, ma a pagare con la loro pelle (in termini reali e figurati) sono sempre gli animali. Sfruttati, imprigionati, maltrattati, assassinati per l’ingordigia, per la moda, per la bellezza, per la pseudo-ricerca.

Gli olandesi producono mangimi (economici) alla diossina, i tedeschi li comprano (perché economici), i poveri  viventi reclusi li mangiano e… fino a che nessuno se ne accorge li mangiano anche gli uomini carnivori, sparsi per tutta la UE ed anche altrove.

Mille allevamenti sequestrati, poi  quattromilasettecento, poi ridotti a millesettecento, in pochi giorni un balletto di numeri.
Il nostro Ministro  rassicura gli italiani:  da noi non è arrivato né un uovo, né un animale contaminato. Dalla Germania non sarebbe arrivato niente, e dall’Olanda? I mangimi della Harles und Jentzsch sono stati usati solo negli allevamenti tedeschi?

Le ASL  diramano comunicati rassicuranti: basta controllare le etichette ed i codici a barre! anche se tra le righe fanno intendere che per salumi non c’è certezza.
Gli  UVAC (Uffici veterinari per gli adempimenti comunitari del Ministero della Salute) hanno  intensificato i controlli per la ricerca di diossine  su latte, carne, uova  e sui  prodotti  derivati provenienti dalla Germania.

La Germania dovrà far abbattere tutti gli animali infetti delle aziende contaminate dalla diossina e imporre controlli molto severi alle società che producono grassi per l’alimentazione animale” annuncia Frederic Vincent, portavoce del Commissario UE alla Salute.
Secondo il portavoce in Germania è già cominciata “l’eliminazione di alcune migliaia di polli“. Restano in attesa di morte milioni di polli, suini e bovini…

Intanto nella riunione con i rappresentanti del settore, svoltasi a Bruxelles, la Commissione ha giudicato “sproporzionata” qualsiasi sospensione delle importazioni dalla Germania. “Non c’è pericolo per la salute umana” aggiunge Vincent.
Bisognerebbe chiedere lumi agli abitanti di Seveso…o alla Corea del Sud, che ha sospeso le importazioni di suini dalla Germania.
Anche dalla Campania potrebbero darci qualche indicazione, considerati gli allarmanti contenuti di diossina nel sangue di cittadini che mangiano verdure coltivate accanto alle discariche.

Ovviamente mangiare alimenti alla diossina non comporta un decesso immediato, ma perché “sorvolare” sull’accumulo della diossina nell’organismo? L’accumulo ha un ruolo non secondario nell’insorgenza di varie patologie, dai disturbi endocrini all’insorgenza dell’Alzheimer, dalle endometriosi al cancro.

Ci sarebbe una strada semplice, sicura ed incruenta per risolvere il problema:
smetterla di mangiare le agonie di altri viventi.
VEGAN E’ MEGLIO!

Mangiare carne è digerire le agonie di altri esseri viventi ( Marguerite Yourcenar).

.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).