GEAPRESS – Il cattivo odore delle stalle era diventato insopportabile così come i lamenti degli animali. Allertati i Carabinieri del NAS di Brescia, Comandati dal Luogotenente Giuseppe Scaletta, l’incredibile scoperta. 50 bovini, malnutriti e sporchi, di fatto abbandonati a loro stessi. Agli animali venivano dati scarti di alimentazione umana, tipo pane ed altri resti di bubbia provenienza, fatto questo che giustificherebbe, anche alla luce dell’ ispezione veterinaria richiesta dai Carabinieri, lo stato di denutrizione degli animali.

Nessun caso di crisi economica o degrado sociale come accaduto recentemente in provincia di Cuneo (vedi articolo GeaPress). Il degrado generale riscontrato nelle stalle  di Marone (BS), sul lago d’Iseo, sembrerebbe essere imputabile ai modi di fare dell’allevatore. In fin dei conti erano animali ….

I Carabinieri hanno immediatamente disposto sia l’abbeveraggio che la somministrazione di foraggio adatto all’ alimentazione dei bovini. L’allevatore, invece, è stato denunciato per maltrattamento di animali. L’ ispezione è avvenuta pochi giorni fa ma tutt’oggi continuano le indagini dei militari dell’Arma  per verificare ogni aspetto della vicenda,  in primis la provenienza degli stessi animali.

Proprio pochi giorni addietro i Carabinieri di Legnaro (PD) avevano scoperto le penose condizioni di detenzione nel quale erano detenuti gli animali d’allevamento di un agriturismo di Saonara (vedi articolo GeaPress). In questo caso, il motivo delle indonee condizioni riscontrate sembrebbero essere imputabili alla mancanza del personale. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).